Controluce

Al di là
delle mie penombre
guardo
squarci d’orizzonte
dove si respira la festa
nelle luci di città pagane
e chiedo ai miei silenzi
di farmi compagnia,
mentre i doni attendo
sotto l’albero
che non c’è.

Si accende il calore
nel camino,
dove al buio
crepitano
asciutti i  ciocchi
e nel profumo d’incenso
si staglia il tuo profilo.
Tu, magnifico dono
controluce mi appari
e di scintille
si vestono i pensieri,
regali della mente
che adagio
fra le tue braccia protese.

-Maria Cavallaro-

 

Grazie Maria per questi versi colmi d’amore e di attesa. Le poesie di Maria Cavallaro sono sempre molto belle, la poetessa

non ha solo il dono di scrivere versi, ma ha la capacità di riuscire a far vivere i suoi versi. Sono degli splendidi acquerelli,

le sue sono pennellate di colori delicati o forti, secondo il momento e i propri sentimenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...